chirurgia plastica bologna

Chirurgia plastica e Rinosettoplastica a Bologna per ricostruzioni post traumatiche

La chirurgia plastica a Bologna è il ramo della chirurgia che si occupa del modellamento dei tessuti al fine di correggere difetti funzionali, morfologici ed estetici. Il nome originario è dovuto all’uso agli esordi predominante di materiale non biologico, mentre oggi sempre più spesso è possibile usare tessuti prelevati dallo stesso paziente soprattutto negli innesti di pelle.

Chirurgia plastica a Bologna per riparare i danni tumorali
La chirurgia plastica non è solo un vezzo estetico, infatti si può ricorrere ad essa in seguito a patologie tumorali o traumi che hanno sfigurato la persona, quindi può diventare una vera e propria esigenza ed in alcuni casi è convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale, a differenza di quegli interventi di chirurgia plastica a fini meramente estetici.

La casistica più frequente è legata alla ricostruzione del seno in seguito ad asportazione di un tumore. L’intervento viene pianificato con la paziente nei minimi dettagli cercando di realizzare una protesi che sia il più possibile rispondente alle sue esigenze anche attraverso un supporto di tipo psicologico. Due sono le strade percorribili, ovvero la realizzazione di protesi in silicone oppure la realizzazione di protesi con materiale autologo.

Nel secondo caso viene usato tessuto adiposo prelevato dalla stessa paziente, solitamente dall’addome. Questa tecnica viene usata anche per correggere delle eventuali imperfezioni in seguito alla ricostruzione con silicone ed offre un risultato più naturale.

Se la ricostruzione del seno è il caso più importante e frequente, esso non è l’unico in cui è necessario intervenire in seguito ad un’asportazione tumorale, ne è un esempio anche il caso di melanoma, o tumore cutaneo, che può richiedere, anche se non sempre, un intervento di chirurgia plastica.
La chirurgia plastica a Bologna si occupa anche della ricostruzione dei tessuti in seguito a malformazioni del cranio, traumi o ustioni.

Chirurgia plastica e Rinosettoplastica a Bologna

rinosettoplastica bolognaLa chirurgia plastica a Bologna permette di eliminare gli inestetismi, come le rughe di espressione, attraverso procedure ambulatoriali mininvasive che non richiedono tagli, punti di sutura, ricovero e donano un effetto naturale.

Un intervento di tal genere è l’iniezione della tossina botulinica, essa oltre a riempire le rughe del volto, o le rughe della fronte, aiuta anche a inibire in modo temporaneo l’azione dei muscoli mimici e quindi a rallentare la comparsa dei segni del tempo.

L’intervento è indolore e di conseguenza non necessita di anestesia, viene eseguito con una siringa munita di un ago sottilissimo attraverso cui la tossina botulinica viene iniettata in punti prestabiliti. Uno dei vantaggi di questo tipo di applicazione è dato dal fatto che in seguito all’applicazione non sono presenti segni visibili e si potrà condurre una vita normale. I risultati sono evidenti dopo circa 4 giorni e durano fino a sei mesi. Il trattamento può essere ripetuto anche più volte. Se anche si tratta di un trattamento ambulatoriale, in base alla direttive del Ministero della Salute, deve essere eseguito esclusivamente da chirurghi specialisti in chirurgia plastica, chirurgia maxillo facciale, dermatologia, neurologia.

Oltre a questo trattamento è possibile eseguire anche le infiltrazioni con collagene ed acido ialuronico, elementi già presenti nel nostro organismo che però con il tempo tende a produrne sempre meno, queste consentono di modellare in breve tempo labbra e zigomi.

Per quanto riguarda la rinosettoplastica ci sono diverse tipologie di intervento, resta comunque una operazione un po’ invasiva. Per effettuare una rinosettoplastica è necessario possedere delle caratteristiche ben precise ed i risultati saranno graduali; nell’arco di sei mesi il naso si assesterà nella forma modellata dal chirurgo, ad ogni modo questa operazione risolverà tutti i problemi del paziente relativi alla corretta respirazione, la rinosettoplastica è uno dei pochi interventi correttivi che non necessità di un secondo o terzo intervento.